Centri del riuso

CENTRI DEL RIUSO

Una delle tematiche centrali del Progetto, in linea con le direttive europee sull’Economia Circolare, è la promozione del Riuso tramite appositi centri che garantiscano una seconda vita ai prodotti. In Francia tale pratica è già in uso da anni e durante In.Te.Se. si stanno creando nuovi atelier per il riuso. Nel territorio italiano è stato aperto un centro del riuso a Bra (Coabser) e sono stati realizzati una prima serie di centri del riuso temporanei sul territorio del Consorzio S.E.A.

  • Centro del Riuso di Bra: nell’aprile 2019 sono stati ultimati i lavori di costruzione e adeguamento della sede. L’edifico è diventato sede di un Ecosportello che svolte diversi servizi: dall’informazione e il front office per le attività di raccolta rifiuti, alla gestione del servizio prenotazioni per il ritiro ingombranti. A partire dal 2020 il centro sarà operativo.

A supporto delle attività del centro, inoltre, è stato acquistato un furgone che offre un servizio di ritiro ingombranti su 19 comuni del Consorzio;

  • Centri del riuso temporanei: i Comuni coinvolti, nella prima fase, sono stati Savigliano e Saluzzo. Diverse le attività organizzate con lo scopo di favorire e promuovere le pratiche di riuso. Grazie a incontri di natura divulgativa, laboratori per il ripristino di apparecchi elettrici ed elettronici, laboratori didattici con le scuole, organizzazione di veri e propri momenti di scambio di beni è stata promossa una cultura del riuso sul territorio;
  • Nuovi flussi per il centro di del Riuso de “La Miraille”: con l’obiettivo di attivare nuovi atlelier per il riuso, in seguito ad un’analisi dei flussi di materia sono stati individuati possibili ulteriori settori di interesse da gestire presso il centro del Riuso de “La Miraille”. I settori di interesse individuati sono:
    • L’edilizia e i cantieri, ad esclusione de campo delle opere pubbliche, identificando i materiali tramite il coinvolgimento dell’organizzazione professionale per l’edilizia e le opere pubbliche;
    • L’attività di bricolage.

Tramite uno studio di fattibilità e analisi benchmark sono state comprese le necessità progettuali per l’attivazione dei nuovi atelier definendo in modo strutturato i nuovi servizi, gli insediamenti, la configurazione e i partner coinvolti.

Nel contesto del progetto è stato attivato un atelier aperto al pubblico a Guillestre.

CONTATTI

Risolvi / Résoudre: 13 + 13 =